Chiama ora

392 23 79 601

Sconfiggere l’obesità? Non è solo dieta!

Il paziente obeso non ha un buon rapporto con il cibo, spesso ne è psicologicamente dipendente, tagliare tante calorie lo porterà sì a perdere inizialmente del peso, ma poi?.

In questa tipologia di persone lo scopo è migliorare la prospettiva di vita e di certo non si raggiunge con 10kg persi in un mese, bensì con qualcosa che può durare nel tempo e creare realmente uno stato di salute migliore.

Il fallimento delle diete negli obesi nasce dal fatto che la privazione ha una data di scadenza, prima o poi il soggetto mollerà e riprenderà quei kg
.
La mia proposta è quella di iniziare fin da subito un programma di allenamento adeguato con un quantitativo calorico normo-ipo non eccessivamente tassante a livello nervoso, almeno 6 pasti ben distribuiti e un giorno libero dove saziare il cervello (ma con moderazione).

 

Questa strategia sicuramente può durare nel tempo, si possono limare le calorie con sapienza e supportare il dimagrimento con un corretto stimolo muscolare che traghetterà come il celebre Caronte i macronutrienti nelle opportune sedi.

Concludo dicendo che l’obesità è una malattia cronica grave e come tale va analizzata a fondo da professionisti sanitari, questo mio intervento è una riflessione, la punta di una piramide molto complessa